Studio

Dopo molti anni di attività professionale, che datano dalla prima metà del secolo scorso, nel campo della consulenza societaria, finanziaria e fiscale, gli studi fondati dal dott. Fernando Frasnedi e dal dott. Franco Stupazzini proseguono il loro percorso professionale con una nuova identità e una nuova sede, per potere affrontare le nuove sfide professionali che l’evolversi del tempo pone innanzi ai Dottori Commercialisti.

Attività

Lo Studio dR48 si occupa in particolare di consulenza e assistenza in ambito tributario, contrattuale, societario, aziendale e contabile, fornendo servizi professionali qualificati sia a gruppi societari nazionali e internazionali, sia a piccole e medie aziende, nonché alle persone fisiche. Forti di una consolidata esperienza e di una rete di collaborazione professionali, anche internazionali, rispondiamo alle esigenze dei nostri Clienti in modo tempestivo ed efficace, garantendo un’assistenza qualificata e multidisciplinare.

In primo piano

Circolare n. 9/2018: Cessioni di carburanti - Obbligo di emissione della fattura elettronica - Rinvio al 1° gennaio 2019

La legge di bilancio 2018 ha anticipato al 1° luglio 2018 l’obbligo di emissione della fattura elettronica per le cessioni di carburanti.
In considerazione delle difficoltà incontrate dagli operatori del settore ad adeguarsi ai nuovi obblighi di certificazione, con comunicato stampa del 27 giugno 2018 il Consiglio dei Ministri ha reso noto di avere approvato un decreto legge che rinvia al 1° gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo della fatturazione elettronica per la vendita di carburante ai soggetti titolari di partita Iva presso gli impianti di distribuzione. Pertanto fino al 31 dicembre 2018 gli operatori potranno utilizzare sia la scheda carburante sia, se disponibile, la fattura elettronica.
Nessuna proroga sembra essere prevista con riguardo all’obbligo di emettere la fattura elettronica a partire dal prossimo 1° luglio 2018 per le prestazioni rese da soggetti sub appaltatori e sub contraenti della filiera delle imprese operanti nel quadro di un contratto di appalto con un’amministrazione pubblica.
Rimane inoltre confermato l’obbligo, introdotto dall’art. 1 della L. 205/2017 a decorrere dal 1° luglio 2018, di utilizzo di mezzi di pagamento “tracciabili” ai fini della deducibilità del costo e della detraibilità dell’Iva riferita all’acquisto di carburante e lubrificanti

Restando a disposizione per qualsiasi chiarimento dovesse necessitare porgiamo cordiali saluti.

Leggi tutto